In piazza per il clima e per dire stop alla guerra in Ucraina

Al Global strike del 25 marzo anche i giovani attivisti di Legambiente e di Youth4planet in prima linea in oltre 20 città italiane. L’associazione: “Azioni concrete e politiche climatiche più ambiziose. L’Italia vari subito un decreto sblocca rinnovabili”

La forte siccità che ha investito il Nord Italia con il Po in secca è uno dei segni più tangibili del cambiamento climatico in corso, sempre più grave. Intanto, il conflitto in Ucraina ha mostrato con forza il problema della dipendenza del nostro Paese e del resto d’Europa dalle fonti fossili che inquinano e producono emissioni di gas serra. Un grande ricatto energetico, a partire dal gas della Russia. Non c’è davvero più tempo da perdere, servono politiche climatiche più ambiziose ed efficaci e azioni concrete a partire da un decreto sblocca rinnovabili…

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    lifeclimaction.eu